mfioretti: mercato immobiliare*

Bookmarks on this page are managed by an admin user.

5 bookmark(s) - Sort by: Date ↓ / Title / Voting / - Bookmarks from other users for this tag

  1. A inizio giugno la Commissione europea ha pubblicato le linee guida del settore, mettendo in guardia i governi contro barriere e ostacoli. E in Italia l’Intergruppo parlamentare sull’innovazione prepara una proposta di legge per promuovere l’economia della condivisione, che, in pieno spirito collaborativo, è stata oggetto di una consultazione pubblica. Eppure questa rivoluzione dei consumi che molte città chiaramente incoraggiano inizia a preoccupare. Il potenziale economico della sharing economy non va naturalmente soffocato ma è altrettanto importante mitigare alcuni squilibri che, prevedibilmente, stanno emergendo.

    Proprio il caso di Airbnb sembra essere diventato emblematico del dibattito sul potenziale economico e i rischi legati alla sharing economy. Complice l’aumento della domanda turistica, e l’opportunità di un guadagno relativamente semplice, le offerte di strutture crescono esponenzialmente. Solo a Roma sono oltre 12mila gli alloggi pubblicizzati sulla piattaforma.

    Sulle questioni più urgenti – dai problemi legati alla sicurezza, a quelli legati alla tassazione, dal diritto del lavoro fino all’antitrust – sembra esserci consenso: servono nuove norme e e standard, quindi le amministrazioni un po’ in tutto il mondo si stanno muovendo velocemente. In Italia il dialogo tra Airbnb e i Comuni sembra essere proficuo.

    Le implicazioni di lungo periodo tuttavia potrebbero essere molto più complesse. La frammentazione e dinamicità del settore rendono il lavoro dei ricercatori difficile, ma i dati sembrano indicare che spesso i benefici economici e di rigenerazione urbana sono concentrati in quartieri specifici, mentre la potenziale distorsione sul mercato immobiliare potrebbe estendersi a tutta la città.

    Il problema si fa particolarmente spinoso quando i privati acquistano immobili proprio per offrirli per soggiorni più o meno brevi attraverso piattaforme come Airbnb e smettono di prendere in considerazione i normali contratti di locazione di lungo periodo. In alcuni casi parliamo di società che controllano decine se non centinaia di strutture. Questo fenomeno ha chiaramente il potenziale di distorcere interi segmenti del mercato immobiliare.

    Il resto della storia non è difficile da ipotizzare: il numero delle residenze disponibili diminuisce, il prezzo degli affitti sale, e le comunità locali devono lentamente spostarsi. I quartieri, spesso quelli centrali o storici, in pochi anni perdono identità e autenticità e diventano un pittoresco diversivo per visitatori di passaggio.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2016/...storce-il-mercato-immobiliare/2957613
    Voting 0
  2. Esplora il significato del termine: Le compravendite immobiliari nel 2013 sono state 904.960, in calo dell’8,9% su anno. Il mercato è tornato ai livelli minimi dal 1985, anche se la diminuzione e’ in rallentamento rispetto al 2012 quando la flessione era stata del 25%). Per il settore residenziale l’anno si è concluso con 403.124 transazioni (-9,2%) mentre a gennaio, in base alle stime preliminari, si sarebbe registrato un aumento di circa il 7,5%. A renderlo noto è l’Osservatorio immobiliare dell’Agenzia delle Entrate. » Le compravendite immobiliari nel 2013 sono state 904.960, in calo dell’8,9% su anno. Il mercato è tornato ai livelli minimi dal 1985, anche se la diminuzione e’ in rallentamento rispetto al 2012 quando la flessione era stata del 25%). Per il settore residenziale l’anno si è concluso con 403.124 transazioni (-9,2%) mentre a gennaio, in base alle stime preliminari, si sarebbe registrato un aumento di circa il 7,5%. A renderlo noto è l’Osservatorio immobiliare dell’Agenzia delle Entrate.
    http://www.corriere.it/economia/14_ma...cee-a847-11e3-97ba-b84d3d5b7e07.shtml
    Voting 0
  3. Nel 2013 il valore di scambio delle abitazioni compravendute è stato di 66,8 miliardi, circa 8 in meno rispetto al 2012 (-10,7%). Lo comunica l'Osservatorio immobiliare dell'Agenzia delle Entrate: il fatturato si è dimezzato rispetto al 2007. Il valore medio della spesa per l'acquisto di case è stato pari a 164.500 euro nel secondo semestre 2013, in calo dell'1,8% tendenziale.

    L'Agenzia annota che comunque rallenta la flessione del mercato immobiliare italiano, che pure nel 2013 ha perso l’8,9% rispetto all’anno precedente. Sono state 904.960 le unità immobiliari compravendute, quasi 88mila in meno rispetto al 2012. In discesa il settore residenziale (-9,2%), il terziario (-11,0%), il commerciale (-7,3%) e il produttivo (-7,7%). In generale, la flessione risulta comunque attenuata nell’ultimo trimestre del 2013 che si attesta a -7,5%.
    http://www.repubblica.it/economia/201..._fatturato_si_dimezzato-80650074/?rss
    Voting 0
  4. Le nuove case sembrano una specie di risarcimento di fine legislatura del sindaco Alemanno per le molte promesse non mantenute nel campo edilizio. Per il nuovo impianto sportivo della Roma c'è in pista l'astro nascente Parnasi, già preso di mira per l'affare della sede provinciale all'Eur
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/...truttori-festeggiano-2013-doro/456454
    Voting 0
  5. Tra Caserta e Napoli ogni giorno vengono bruciati materiali nocivi che fanno aumentare tumori e malattie respiratorie. Ma nessuno dice nulla. Per paura che l'allarme faccia crollare i valori di terreni e fabbricati
    http://espresso.repubblica.it/dettagl...-campania-peggio-di-fukushima/2186895
    Voting 0

Top of the page

First / Previous / Next / Last / Page 1 of 1 Online Bookmarks of M. Fioretti: Tags: mercato immobiliare

About - Propulsed by SemanticScuttle