mfioretti: gesuiti*

Bookmarks on this page are managed by an admin user.

6 bookmark(s) - Sort by: Date ↓ / Title / Voting / - Bookmarks from other users for this tag

  1. sin dall’inizio, lì dove i gesuiti si sono trovati — tanto in Europa quanto nelle missioni — hanno avuto un rapporto fecondo con le culture, anche apprendendo le lingue o valorizzando l’umanesimo, specialmente con la loro pedagogia. Il motto che li ha guidati è quello di Ignazio: «cercare e trovare Dio in tutte le cose».

    La loro «militanza» proverbiale, allora? Essa è stata ben colta ed espressa da Paolo VI, ripreso poi sia da Benedetto XVI sia da Francesco: «Ovunque nella Chiesa, anche nei campi più difficili e di punta, nei crocevia delle ideologie, nelle trincee sociali, vi è stato e vi è il confronto tra le esigenze brucianti dell’uomo e il perenne messaggio del Vangelo, là vi sono stati e vi sono i Gesuiti».
    http://www.cyberteologia.it/2016/10/chi-sono-i-gesuiti
    Tags: , , by M. Fioretti (2016-10-22)
    Voting 0
  2. Le competenze e i successi professionali maturati sul campo da Lombardi e Spadaro avrebbero anche spazzato via le ultime perplessità in chi in Vaticano aveva sollevato qualche dubbio se fosse opportuno affidare a due gesuiti la comunicazione del primo Papa gesuita della storia della Chiesa di Roma.

    Non è un mistero che nel piano di riassetto della Curia fosse ai primi punti la riorganizzazione dei media della Santa Sede. Poco prima di Natale, infatti, il Vaticano aveva affidato a McKinsey & Company ”l’incarico di fornire una consulenza che contribuisca allo sviluppo, in stretta collaborazione con i responsabili degli uffici interessati, di un piano integrato per rendere l’organizzazione dei mezzi di comunicazione della Santa Sede maggiormente funzionale, efficace e moderna. Il progetto di consulenza – precisava una nota vaticana – avrà lo scopo di fornire alla commissione gli elementi utili per le opportune raccomandazioni in merito al Papa”. Quello a McKinsey è solo uno dei sei appalti affidati ad altrettante società esterne nel primo anno di pontificato di Bergoglio per poter varare entro il 2015 la riforma della Curia romana. Quella riforma auspicata dai cardinali elettori che il 13 marzo 2013 hanno eletto in conclave Bergoglio.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/...unicazione-in-mano-a-2-gesuiti/975826
    Voting 0
  3. “Già nel 1974, l’allora giovane provinciale Jorge Mario Bergoglio, all’apertura della congregazione provinciale dei gesuiti argentini, metteva in rilievo ‘il riconoscimento del senso di riserva religiosa che il popolo fedele possiede’”, scrive padre Fares nel fascicolo del quindicinale dei gesuiti che esce oggi. In uno scritto del 1982, Meditaciones para religiosos, Bergoglio spiega al riguardo: “Quando studiavo teologia, quando ripassavo il Denzinger e i trattati per dimostrare le tesi, mi colpì molto una formulazione della tradizione cristiana: il popolo fedele è infallibile in credendo, nel credere. Da qui poi trassi la mia formula personale, che non sarà molto precisa, ma che mi aiuta molto: quando vuoi sapere ciò che crede la Madre Chiesa, rivolgiti al Magistero, perché esso ha l’incarico di insegnarlo in maniera infallibile; ma quando vuoi sapere come crede la Chiesa, rivolgiti al popolo fedele”. Questa “formula personale” si concretizza nella frase seguente: “Il Magistero ti insegnerà chi è Maria, ma il nostro popolo fedele ti insegnerà come si ama Maria”.
    http://vaticaninsider.lastampa.it/vat...olo/francesco-francis-francisco-32105
    Voting 0
  4. la missione dei gesuiti è quella di tracciare “cammini di ricerca, cammini creativi” per “andare verso le periferie, le tante periferie” del mondo
    http://vaticaninsider.lastampa.it/vat...olo/francesco-francis-francisco-26889
    Tags: , , by M. Fioretti (2013-08-01)
    Voting 0
  5. Noi facciamo un voto speciale di obbedienza al Papa – ha detto il direttore di Civiltà Cattolica - perché lui ha una visione più universale della Chiesa e sa quali sono le frontiere sulle quali inviarci. Se uno di noi diventa Papa, questo fatto è da comprendersi come il più alto servizio alla Ecclesia universa”.

    La visione della Chiesa di papa Bergoglio è “inclusiva”, ha proseguito Spadaro. Per usare le parole dell’allora arcivescovo di Buenos Aires, alla conferenza dei vescovi latino-americani di Aparecida del 2007, la Chiesa deve evitare la “malattia spirituale” dell’autoreferenzialità, che la fa rimanere chiusa in se stessa e invecchiare.

    In quell’occasione il cardinale Bergoglio fu molto netto: «Tra una Chiesa accidentata che esce per strada e una Chiesa ammalata di autoreferenzialità, non ho dubbi nel preferire la prima».
    http://www.zenit.org/it/articles/cosa-significa-avere-un-papa-gesuita
    Tags: , , by M. Fioretti (2013-03-28)
    Voting 0
  6. La Relazione sull’Ecologia propone 8 raccomandazioni alle comunità e alle università gesuitiche, facoltà teologiche incluse. Si aggiungono poi «suggerimenti», dai ritiri comunitari alle buone pratiche domestiche (ridurre, riciclare, riusare) di valore pure testimoniale oltre che di incarnazione del voto di povertà. Al degrado ambientale si risponde con nuovi sistemi di vita, da studiare e diffondere, e con nuove forme di solidarietà in chiave ecologica. E, vista la complessità dei problemi, è necessario partecipare a network di iniziative della società civile. L’austerità di vita è dovere d’amore e di solidarietà con i più poveri, che sono pure i meno capaci di proteggersi e adattarsi ai cambiamenti climatici e ai disastri ambientali
    http://www.laciviltacattolica.it/it/q.../2741/ricomporre-un-mondo-frantumato-
    Voting 0

Top of the page

First / Previous / Next / Last / Page 1 of 1 Online Bookmarks of M. Fioretti: Tags: gesuiti

About - Propulsed by SemanticScuttle