All Bookmarks

Welcome to the online bookmarks of Marco Fioretti

14247 bookmark(s) - Sort by: Date ↓ / Title / Voting /

  1. La dottoressa mi inquadra già alla distanza. Visita giornalmente una cinquantina di persone presso la clinica oculistica dell’ospedale di R., ma sa esattamente chi sono io e – ancora più strabiliante – si ricorda la mia patologia. Non ha bisogno di consultare la cartella, dice che ha in testa l’esatta fotografia del mio occhio.

    Ha circa quarantacinque anni, è attenta, meticolosa e concentrata ogni attimo che trascorriamo insieme. Intorno a lei, in una danza di pazienti che entrano ed escono dalle stanze del corridoio, ci sono una decina di specializzandi. Sono quelli che chiamano ad alta voce i vari numeri in sala d’attesa, eseguono il controllo della vista, dispensano le gocce per dilatare la pupilla, osservano utilizzare i macchinari per imparare domani quello che i dottori sanno oggi. E fanno tutto questo tra una chat e un messaggio.

    Su dieci – tutti intorno ai ventisette anni – otto maneggiano impazienti il loro smartphone, custodito tipo reliquia nella tasca del camice. Svolgono i loro compiti in bilico fra due realtà contemporanee, che viaggiano su due binari paralleli.
    Pubblicità

    Il secondo che le gocce sono state somministrate, controllano lo schermo del telefono. Finito di riportare il risultato del test, tirano fuori il telefono dalla tasca.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/...artphone-dai-luoghi-di-lavoro/1379868
    Voting 0
  2. Our company deals with a large range of production. Among the first activities include the manufacture and sale of czech puppets. Assortment of czech puppets is now very extensive and we offer a variety of wooden puppets, plaster puppets, marionettes and hand puppets. Of course we do puppets theater and wooden toys too. These toys are suitable for both boys and for girls. Of course, we sell only the toys of our Czech production. For older we make decorations, home accessories, sculptures and wood carvings.

    We also offer custom and mass production. We process our own proposals, but also the customer. In addition, we operate CNC machining, turning and milling of wood and plastic. We provide scanning and digitizing 3D objects with laser scanner.

    In our company we have our own design studio, which handles the design of interiors, exteriors, clothing and various products.

    Last but not least, we offer services to advertising agencies. The technologies that we offer include digital printing of flat objects, pad printing or screen printing. We offer T-shirts printed, either with our design or shirts with their own imprint.
    http://www.umeleckavyroba.cz/en
    Tags: , , , by M. Fioretti (2015-01-29)
    Voting 0
  3. In 1998, if Congress hadn’t extended copyrights by 20 years, George Gershwin’s Rhapsody in Blue, Hemingway’s The Sun Also Rises and Margaret Mitchell’s Gone with the Wind would all be in the public domain. This year, the comic book characters Superman and Batman would be free to use by anyone. Meanwhile, movies from 1940 – like Charlie Chaplin’s The Great Dictator and John Ford’s The Grapes of Wrath – would have been slated to enter the public domain at the end of 2015.

    Instead, all of these works – and tens of thousands more – remain firmly under copyright at least until 2019. Surely, we’ll see another effort by those in the copyright extension camp to lengthen the term yet again.

    Why does this matter? Well, how would you feel if you needed to obtain a license from a copyright owner in order to read a passage from the Bible to your church group? Or if before you could ride your bicycle you needed a license from descendants of the inventor of the wheel?

    We all take for granted the right to use certain pieces of our cultural heritage, like the Bible.
    https://theconversation.com/why-batma...onversationedu+%28The+Conversation%29
    Voting 0
  4. Uno studio svela che da una cagna abbandonata in sette anni si possono ricavare ben 67mila cuccioli. La soluzione per sconfiggere il sovraffollamento di cani ci sarebbe. E' semplice, efficace ed è prevista dalla legge: la sterilizzazione degli animali. Ma né i Comuni né le Asl l'hanno applicata. Si preferisce creare migliaia di canili che hanno un costo enorme per la comunità, non risolvono il problema e finiscono per aggravarlo. In nome del denaro che favorisce un po' tutti, dal pubblico al privato, passando per le pseudoassociazioni intitolate genericamente "amici degli animali". Un dossier denuncia il malaffare e svela chi e come ci guadagna
    http://inchieste.repubblica.it/it/rep...ergogna_del_randagismo-105011916/?rss
    Tags: , , by M. Fioretti (2015-01-29)
    Voting 0
  5. La profezia è a tinte forti. «Alla prossima alluvione, al prossimo terremoto o alla prossima frana, tutti cercheranno i geologi per risolvere la situazione, ma questi non ci saranno più. Li dovremo importare dall’estero perché qui da noi, i numeretti dati a caso in una legge ne hanno determinato l’estinzione». La previsione, netta e catastrofista, arriva direttamente da Gian Vito Graziano, presidente del Consiglio nazionale dei geologi.
    http://www.corriere.it/economia/finan...872-a790-11e4-b182-cec9e96dbdaf.shtml
    Voting 0
  6. nel caso di specie che qui interessa, si tratta di capire come è regolamentato questo aspetto su Facebook. Per rispondere dobbiamo andare a leggere i termini di servizio di Facebook.

    È necessaria un’altra precisazione importante: Facebook con il suo quasi miliardo di utenti attivi è diventato un rilevante “pezzo di Internet” (inutile negarlo) ma non è “Internet”; dunque non è detto che le regole valide all’interno del social network abbiano necessariamente ricadute al di fuori di esso. I suoi termini d’uso sono ispirati al diritto statunitense ma ciò non implica che essi possano essere applicati in tutto il mondo senza la minima considerazione dei principi inderogabili presenti in altre legislazioni; su questo aspetto non si può far altro che rimandare ai principi del diritto internazionale privato.

    Scendendo più nello specifico, non ci resta che leggere i paragrafi dei termini di servizio di Facebook (formalmente denominati “Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità”) che si occupano dei contenuti tutelati dal diritti di proprietà intellettuale. (Nota: li riporto in italiano per una maggiore comprensione, anche se in realtà il testo di riferimento a livello legale rimane quello in inglese).
    http://www.mysolutionpost.it/blogs/it...2015/01/copyright-social-network.aspx
    Voting 0
  7. Wearables are nice, but have their share of inconveniences; we need to remember to wear them, they need to be frequently recharged, they may cramp up our style, and when too many are worn simultaneously, we end up looking more like a walking Christmas tree than a hip, cool techie.
    The pros of wearable tech

    Don’t get me wrong; self-tracking wearables have definitely worked out for me so far. When I first started using a Polar heart rate monitor a few years ago, it made a night and day difference between over-exhaustion and going uphill smoothly within healthy limits on my mountain bike.

    If not for other reasons, open hardware projects and consumer devices for this space have had a truly transformative role in bringing knowledge, which would otherwise be bound to a hospital or clinical setting, to multiple aspects of our daily lives. Today we are increasingly empowered, more aware, and compelled like never before to check in on what’s going on with our body.

    Still, most of us know our share of people that end up having their devices snugly forgotten in the back of a drawer. And we can all relate to the fact that we only get in-sync with our vitals when something is not quite right. Add to this discussion the latest news from projects like the Google Glass that point to a phasing out, and things become less than sharp for wearables. But is there a better solution?

    This holds true for health and self-tracking as for any other things, and its where "anti-wearables" (or as MIT scholar and entrepreneur David Rose more gently refers to as 'enchanted objects') can make the difference. Anti-wearables are all about embedding health and self-tracking devices into the surrounding environment rather than the body of the user.

    Although anti-wearables come with their fair share of challenges, the hype is already seeing its way through to consumer products. Some include:

    an app for contactless heart rate measurement, recently launched by Philips
    a computer keyboard that continuously monitors the ECG of the user, developed by CardioID (a startup company based out of Lisbon, Portugal)
    a car seatbelt for heart rate and respiration monitoring, developed by research center IBV together with biomedical engineering company PLUX and other partners

    Existing open hardware tools now make it easy for anyone to greatly contribute to this change.
    http://opensource.com/life/15/1/open-hardware-wearable-devices
    Tags: by M. Fioretti (2015-01-29)
    Voting 0
  8. Se togliamo gli interessi pagati alla Bce e alla Banca Nazionale Greca, che li retrocedono poi al governo, e consideriamo il fatto che per altri otto anni Atene non deve pagare niente al fondo salva Stati Efsf, la spesa per interessi della Grecia risulta pari al 2,6 per cento del Pil. Quasi la metà che per l’Italia.
    Pubblicità

    In questi anni di crisi gli economisti più di sinistra, quelli che oggi chiedono il taglio del debito greco, ci hanno sempre spiegato che il problema non è lo stock dell’indebitamento ma la sua sostenibilità. Che richiede soprattutto una cosa: la crescita. La Grecia marcia al 2,9 per cento (previsione 2015), anche se è magra soddisfazione dopo una perdita del Pil di 25 punti dall’inizio della crisi. Ma l’Europa arranca, nella palude della stagnazione i prezzi iniziano a scendere (gran parte della responsabilità è però del petrolio basso): -0,2 per cento, l’ultimo dato annualizzato. E se l’inflazione diventa negativa, il debitore dovrà restituire più di quanto ha ricevuto. Morale: in un momento in cui le condizioni macroeconomiche avvantaggiano i creditori, si afferma l’idea che è giusto non pagare i debiti o pagarli con lo sconto.

    Lo scontro frontale rischia di far dimenticare però che il problema più serio è la crescita, non gli interessi sul debito.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/.../deflazione-non-per-creditori/1378215
    Voting 0
  9. Quando poi, nel ’94, il Cav scese in campo, Sergiuzzo s’incattivì in quel modo cattolico, come la Bindi e Scalfaro, che non lascia scampo: con la totale consacrazione della propria vita alla distruzione del nemico. Nel ’95 ruppe con Rocco Buttiglione che, da segretario, voleva portare il Ppi nell’orbita del centrodestra e lo irrise come «el general golpista Roquito Buttillone». Negli anni in cui il Berlusca governò, definì «indecenti» le sue leggi affermando che i «ministri vanno in Parlamento solo quando c’è da votare leggi a favore del premier». Ebbe poi un travaso di bile il giorno in cui Fi entrò nel Ppe, sembrandogli sacrilego che lui della Margherita dovesse stare sotto lo stesso tetto. «È un incubo irrazionale», affermò, come se ci fossero incubi razionali. Brigò al punto che la sinistra dc uscì dal Ppe per non infettarsi. Inutile dire che tanto livore non è il migliore lasciapassare per il Quirinale.
    Per concludere, Mattarella è un moralista. Come spesso accade con costoro, anche lui è inciampato. Negli anni ’90, fu rinviato a giudizio per finanziamento illecito, accusato dall’imprenditore siciliano Filippo Salamone di avere intascato cinquanta milioni di lire, più buoni benzina. Sergiuzzo giurò: «Il contributo non è mai esistito». Era falso. Messo alle strette, ammise la benzina, non i soldi. Se la cavò per il rotto della cuffia: l’imprenditore non fu creduto e i buoni, per un valore di tre milioni, furono giudicati veniali. Assolto. Ma la bugia resta e per il Colle pesa.
    http://cinquantamila.corriere.it/stor...lerArticolo.php?storyId=54c75ec495234
    Tags: , , by M. Fioretti (2015-01-29)
    Voting 0
  10. Volendo esemplificare con un chiaroscuro netto il ruolo dei padri in famiglia, quelle di qualche decennio fa rispetto alle attuali, si potrebbe dire che da contesti in cui dominava il “padre-padrone” sì è passati, specie in Occidente, a una famiglia – ma anche a una società – “senza padri”.

    Padri mancanti
    È la lettura socio-familiare sulla quale Francesco basa lo spunto iniziale della sua catechesi. “Padre”, sottolinea, è una parola certamente “universale” e anche particolarmente “cara” ai cristiani, perché “padre” è il “nome con il quale Gesù ci ha insegnato a chiamare Dio”. I problemi per il Papa nascono nella cultura occidentale contemporanea dove, nota, la figura del padre viene considerata “simbolicamente assente, svanita, rimossa”:

    “I padri sono talora così concentrati su se stessi e sul proprio lavoro e alle volte sulle proprie realizzazioni individuali, da dimenticare anche la famiglia. E lasciano soli i piccoli e i giovani. Già da vescovo di Buenos Aires avvertivo il senso di orfanezza che vivono oggi i ragazzi.
    http://it.radiovaticana.va/news/2015/...iglia,_figli_orfani_di_esempi/1120371
    Tags: , , by M. Fioretti (2015-01-29)
    Voting 0

Top of the page

First / Previous / Next / Last / Page 1 of 1425 Online Bookmarks of M. Fioretti: Recent bookmarks

About - Propulsed by SemanticScuttle