All Bookmarks

Welcome to the online bookmarks of Marco Fioretti

12463 bookmark(s) - Sort by: Date ↓ / Title / Voting /

  1. One really expensive place to make payments right now is the international remittances market — the average price is 8 cents on the dollar — and a number of startups are hoping to crack into this market by using Bitcoin’s secure technology as a low-cost way to help people send relatively small amounts of money around the world.

    Which is why it’s interesting which ethnicity the poll found most likely to have heard of Bitcoin: Hispanic Americans.

    The differences among ethnic groups are striking: Just 8 percent of whites and 7 percent of African Americans said they’ve heard “a lot” about Bitcoin, while 21 percent of Hispanics have. Hispanics were the ethnic group most likely to say that Bitcoin should be allowed by the government as a means to purchase goods and services, and 23 percent of Hispanics — again, about three times as many as any other group — said they were “very likely” to use Bitcoin themselves.

    One confounding variable is that Hispanics are disproportionately younger than other groups, but that doesn’t look like enough to explain the disparity (and this is just one poll, though the sample size is quite large).
    http://www.nationalreview.com/agenda/...and-what-it-says-about-future-finance
    Tags: , by M. Fioretti (2014-07-23)
    Voting 0
  2. Massive credit collapses that erase very large sums of notional wealth and impact the global economy are hardly a new phenomenon . . . but one thing that has never happened as a result of any of them is the sort of self-feeding, irrevocable plunge into the abyss that current fast-crash theories require.

    The reason for this is that credit is merely one way by which a society manages the distribution of goods and services. . . . A credit collapse . . . doesn’t make the energy, raw materials, and labor vanish into some fiscal equivalent of a black hole; they’re all still there, in whatever quantities they were before the credit collapse, and all that’s needed is some new way to allocate them to the production of goods and services.

    This, in turn, governments promptly provide. In 1933, for example, faced with the most severe credit collapse in American history, Franklin Roosevelt temporarily nationalized the entire US banking system, seized nearly all the privately held gold in the country, unilaterally changed the national debt from “payable in gold” to “payable in Federal Reserve notes” (which amounted to a technical default), and launched a series of other emergency measures. The credit collapse came to a screeching halt, famously, in less than a hundred days. Other nations facing the same crisis took equally drastic measures, with similar results. . . .

    Faced with a severe crisis, governments can slap on wage and price controls, freeze currency exchanges, impose rationing, raise trade barriers, default on their debts, nationalize whole industries, issue new currencies, allocate goods and services by fiat, and impose martial law to make sure the new economic rules are followed to the letter, if necessary, at gunpoint. Again, these aren’t theoretical possibilities; every one of them has actually been used by more than one government faced by a major economic crisis in the last century and a half.

    That historical review is grounds for optimism, but confiscation of assets and enforcement at gunpoint are still not the most desirable outcomes. Better would be to have an alternative system in place and ready to implement before the boom drops.
    http://thearchdruidreport.blogspot.it...can-delusionalism-or-why-history.html
    Voting 0
  3. Ma cosa ci dice questo indicatore? Più alta è la percentuale spesa per la gestione amministrativa del Comune, meno sarà lo spazio di manovra a disposizione del Sindaco per cercare di modificare, in meglio o in peggio, il bilancio comunale.
    http://saperi.forumpa.it/story/82165/...i-piu-flessibili#.U8-iKnE8ijE.twitter
    Voting 0
  4. I tredicenni extracomunitari che frequentano le scuole medie in Puglia prendono di solito 208 nei questionari di matematica. I loro compagni di classe pugliesi arrivano a 192. Ovvero stanno 16 punti più giù nella classifica delle capacità. E come in quelle della Campania, lo stesso sorpasso avviene in altre scuole elementari. Dove i bambini extracomunitari o provenienti da altri paesi della Ue hanno dimostrato conoscenze migliori dei loro coetanei: succede sia in Sardegna che in Molise.
    http://espresso.repubblica.it/attuali...i-italiani-nei-test-1.173494?ref=twhe
    Voting 0
  5. Arrivano i primi aumenti dei prezzi post decreto sull'equo compenso per copia privata. A rialzare i listini è Apple, con l'iPhone 5s da 16GB che ora costa 732,78 euro, 3,78 euro in più. Il modello da 32GB costa 4,76 euro in più (843,76), mentre quello da 64GB 5,25 euro in più (954,25). Rincari proporzionati anche per iPad e MacBook. Lo ha confermato l'ufficio stampa dell'azienda precisando che i prezzi dei dispositivi sono stati adeguati alle nuove tariffe per il copyright previste dal decreto.

    Della notizia ha dovuto prendere atto anche il ministro della Cultura e del Turismo Dario Franceschini, che l'ha commentata su Twitter: «iPhone 5S 16GB: Francia 709 euro (copia privata 8 euro) Germania 699 (cp 36 euro) Italia ora 732 (cp 4 euro). Apple fa pagare copia privata solo ai suoi clienti italiani»
    http://www.ilsole24ore.com/art/tecnol...o-solo-clienti-italiani--230722.shtml
    Voting 0
  6. Illustre Signor ministro,

    nelle ultime settimane mi sono spesso ritrovato a criticare le Sue scelte ed il Suo operato, forse, talvolta, utilizzando toni ed espressioni che possono essere risultati inappropriati e di questo, naturalmente, mi rammarico e mi scuso.

    Oggi, tuttavia, Le indirizzo questa lettera aperta perché sono convinto che attraverso il dialogo ed il confronto tra società civile, stakeholder, addetti ai lavori e Istituzioni, sia possibile dar vita a forme di buon governo della cosa pubblica delle quali il nostro Paese – forse addirittura più di altri – ha un disperato bisogno.

    E’ di ieri la notizia che la Apple – uno dei principali produttori degli smartphone e dei tablet oggetto degli aumenti tariffari del c.d. equo compenso per copia privata, disposti con il Suo decreto dello scorso 20 giugno – ha aumentato i prezzi di vendita al dettaglio dei propri dispositivi in maniera direttamente proporzionale agli aumenti tariffari da Lei disposti.

    La notizia – per la verità non inaspettata – smentisce in modo quasi plateale le rassicurazioni da Lei date ai consumatori italiani circa il fatto che non sarebbe toccato a loro pagare l’equo compenso da copia privata oggetto dei suoi aumenti tariffari.

    Non è, purtroppo, la prima volta che Sue affermazioni in questa vicenda vengono smentite in modo incontestabile da fatti, numeri e cifre.

    Anche le Sue dichiarazioni relative al fatto che i suoi aumenti tariffari avrebbero avuto la funzione di equiparare le tariffe in vigore nel nostro Paese a quelle medie vigenti negli altri Paesi europei sono state, egualmente, clamorosamente smentite dai numeri che hanno, al contrario, dimostrato, su base matematica, che nel 2012, l’Italia è stato il secondo Paese in Europa in termini di incasso complessivo di equo compenso da copia privata.

    Lei, dunque, sta chiedendo ai consumatori italiani di pagare decine di milioni di euro – oltre 150 milioni secondo le stime di Confindustria digitale – nella assoluta consapevolezza che si tratti di una sostanziale ingiustizia e che il compenso che, per ironia della sorte, la legge definisce “equo” è, in realtà, assolutamente iniquo.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/...ensi-anche-apple-la-smentisce/1069376
    Voting 0
  7. Se l’obiettivo del progetto di legge è quello di tutelare una specifica categoria di cittadini, esso è del tutto inutile. L’avvocato Amato ha spiegato questo assunto rammentando che “già oggi ogni cittadino italiano, al di là del proprio orientamento sessuale, gode di tutte le tutele giuridiche”. Garante in questo senso è l’art. 3 della Costituzione, per cui “tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge”.

    Non solo inutile, ma anche pericoloso. Altro aspetto del Ddl Scalfarotto che l’avv. Amato ha posto in evidenza, è la mancanza di una definizione di omofobia. “Per la prima volta nella storia dell’ordinamento giuridico italiano - ha detto - si sta tentando di introdurre un reato senza definirne il suo presupposto”. I concetti di omofobia e di transfobia, del resto, non vengono chiariti né dalla scienza medica, né dalla legge, né da alcun provvedimento giudiziale finora emanato. Lo scenario che preoccupa l’avv. Amato è che pertanto si segua il modello dei Paesi stranieri in cui leggi simili sono già realtà.

    “Cito la Gran Bretagna, dove per risolvere il problema della mancanza di una definizione del concetto di omofobia è intervenuto il Crown Prosecution Service (equivalente della nostra Procura della Repubblica)”, ha spiegato. I giudici anglosassoni hanno emanato una circolare in cui stabiliscono che “poiché la legge non definisce cos’è l’omofobia, per perseguire questo reato verrà considerato omofobo ogni atto percepito come tale dalla vittima”. È così che il presupposto del reato passa dall’arbitrio del giudice - come dovrebbe essere in ogni Stato di diritto - a quello della vittima.

    La nostra libertà d’espressione sarà quindi in balia delle convinzioni personali di una ristretta categoria di individui? È un rischio che graffia altri due articoli della nostra Costituzione: il 21, che tutela appunto la libertà d’espressione, e il 19, che tutela invece la libertà religiosa.
    http://www.zenit.org/it/articles/quel...+zenit%2Fitalian+%28ZENIT+Italiano%29
    Tags: , , by M. Fioretti (2014-07-23)
    Voting 0
  8. Ai laziali l’Onu assegnò l’intera provincia di Rieti; parte della provincia di Roma con confine occidentale a Monterotondo-Tivoli; parte della provincia di Frosinone con confine meridionale ad Alatri. Questa zona fu chiamata Cismolise. Più due exclavi: la striscia di Gaeta, che inizialmente arrivava fino a Terracina, e parte della provincia di Viterbo comprendente Vetralla, Montalto di Castro e Tarquinia.
    http://www.frankezze.it/amarezze/succ...breve-storia-conflitto-sabino-laziale
    Tags: , , , by M. Fioretti (2014-07-23)
    Voting 0
  9. The simple version is that violence has become the status quo and that trying for peace is risky, so leaders on both ends seem to believe that managing the violence is preferable, while the Israeli and Palestinian publics show less and less interest in pressuring their leaders to take risks for peace.

    Hamas's commitment to terrorism and to Israel's destruction lock Gazans into a conflict with Israel that can never be won and that produces little more than Palestinian civilian deaths. Israel's blockade on Gaza, which strangles economic life there and punishes civilians, helps produce a climate that is hospitable to extremism, and allows Hamas to nurture a belief that even if Hamas may never win, at least refusing to put down their weapons is a form of liberation.

    Many Palestinians in Gaza naturally compare Hamas to Palestinian leaders in the West Bank, who have emphasized peace and compromise and negotiations — only to have been rewarded with an Israeli military occupation that shows no sign of ending and ever-expanding settlements. This is not to endorse that logic, but it is not difficult to see why some Palestinians might conclude that violent "resistance" is preferable.
    http://www.vox.com/2014/7/17/5902177/...mpaign=ezraklein&utm_content=saturday
    Voting 0
  10. Self-cooling, longer lasting and more efficient solar cells are within reach simply by adding a thin layer of glass.

    A paper published today in the online journal Optica outlines a possible solution for better access to solar energy.

    Solar cells work by converting solar radiation into energy. Through this process, a certain amount of energy loss is expected.

    But a surprising amount of energy is lost through solar cells overheating. This limits the cell’s ability to produce electricity and reduces its lifespan.
    https://theconversation.com/more-effi...onversationedu+%28The+Conversation%29
    Tags: by M. Fioretti (2014-07-23)
    Voting 0

Top of the page

First / Previous / Next / Last / Page 1 of 1247 Online Bookmarks of M. Fioretti: Recent bookmarks

About - Propulsed by SemanticScuttle