All Bookmarks

Welcome to the online bookmarks of Marco Fioretti

12768 bookmark(s) - Sort by: Date ↓ / Title / Voting /

  1. Red Hat is moving from Linux to OpenStack as its primary breadwinner.
    http://www.zdnet.com/red-hat-ceo-anno...-server-to-cloud-computing-7000033930
    Voting 0
  2. They show me maps and graphs, articles highlighted and annotated, findings from a scientist at U.C. Berkeley, attempting to validate their theory that it’s not the pumps killing the fish, but raw sewage from Sacramento’s regional treatment plant.

    No matter the reason behind the pumps being shut off, one thing is irrefutable: The water isn’t coming to the valley. Much of California relies on surface water collected by state and federal water projects. This year’s snow pack was a dismal 29 percent. The winter and spring rains didn’t come. After farmers struggled through receiving only 40 percent of their surface water allotment in 2012 and 20 percent in 2013, the Westlands water district that delivers water to the west valley received an unprecedented 0 percent of their 2014 allotment. Before this year, receiving zero surface water was inconceivable to the valley farmer. But now it’s happened. Now anything’s possible.
    https://medium.com/matter/why-the-cal...rought-is-all-your-fault-55f81a947ce2
    Voting 0
  3. Le cose sono cambiate quando ho smesso di aspettare di essere scelto. Non si tratta di una lettura a posteriori: ricordo nitidamente più di un discorso in cui rivendicavo – apparentemente senza vergognarmene – il diritto a essere scelto, il diritto ad avere il mio turno, il turno che mi era stato promesso.
    http://www.iscarlets.it/blog/2014/09/lavoro
    Voting 0
  4. the huge amount of capital pouring into startups—and the great expectations all that money represents—is forcing new companies to spend more, and faster, than they have in 15 years. So much spending sets companies up for a fall if the funding dries up and they still have big bills to pay.
    http://www.wired.com/2014/09/money-po...99and-thats-good/?mbid=social_twitter
    Voting 0
  5. But in order to inspire confidence, people need to see two things. They must know that data is being published in the manner it should be published, and they need to know that data is accurate.

    According to the press, data quality is becoming a serious risk that could derail the open data project.

    What’s Wrong With Open Data?

    Related Resources from B2C
    » Free Webcast: Blogging in the Age of Modern Marketers

    Computer Weekly analysed 50 different data releases that have been issued since November 2010. These data releases included 42 million records compiled from 7,500 different spreadsheets.

    The resulting dataset was analysed by Spend Network. It stated that the quality of data in them was so poor, the public would have no chance of understanding it unless they had “advanced computer programming skills”.

    Computer Weekly specifically mentioned “dirty data” that is hampering the entire project. Some government departments deny this, however. But the evidence points to a dataset which has a low level of data quality.
    http://www.business2community.com/big...-quality-01010535#8Ksm360keQX4LQ0s.99
    Tags: by M. Fioretti (2014-09-23)
    Voting 0
  6. Gli avvocati: Dna discutibile

    I legali riporteranno nel ricorso al Riesame - come già nell’istanza di scarcerazione bocciata dieci giorni fa dal gip di Bergamo - un altro passaggio di quella relazione: «Pare quantomeno discutibile come ad una eventuale degradazione proteica della traccia non sia corrisposta una analoga degradazione del Dna». «In buona sostanza — dicono i legali - a parere della scrivente difesa, le enunciate certezze scientifiche paiono espresse secondo un criterio di ragionevolezza, principio più tipico del disquisire giuridico che dell’argomentare scientifico».

    Il gip: traccia ottima

    La relazione del Ris citata dai legali, però, è del 2011. Da allora, ovvero dopo l’isolamento del profilo genetico di ignoto 1 dai vestiti di Yara Gambirasio, al «caso genetico»hanno lavorato anche due università, quella di Roma Tor Vergata e quella di Pavia per le ultime e decisive comparazioni. Ma soprattutto, sui dubbi sollevati dagli avvocati, è già intervenuto il giudice delle indagini preliminari di Bergamo Ezia Maccora: «La relazione scientifica del Ris e quella del medico legale danno atto della difficoltà oggettiva incontrata nell’espletamento dell’incarico loro affidato a causa dell’esposizione prolungata del corpo della vittima alle intemperie. Ciò detto, i risultati a cui giungono tali accertamenti tecnici, non possono essere messi in discussione, in assenza di specifiche argomentazioni scientifiche contrarie. Dagli atti risulta essere stata isolata una sola traccia che è stata definita nella relazione tecnica di “ottima qualità”»
    http://bergamo.corriere.it/notizie/cr...efc-427e-11e4-8cfb-eb1ef2f383c6.shtml
    Tags: by M. Fioretti (2014-09-23)
    Voting 0
  7. Un buon software per la gestione della didattica di una scuola (comprensivo di registro elettronico, scrutinio elettronico, aule virtuali e gestione della didattica e delle relazioni con la famiglia) e uno per la smaterializzazione e la digitalizzazione delle pratiche amministrative e di segreteria costano circa 5000 euro, per il primo anno, e 1500/2000 euro per il mantenimento gli anni successivi. Le scuole pubbliche sono circa 8000, il conto è presto fatto: per digitalizzare la scuola italiana, da questo punto di vista, il primo anno sarebbero necessari 40.000.000 di euro e per quelli successivi 16.000.000 di euro annui per il mantenimento (esclusa la formazione dei docenti). E’ necessario segnalare inoltre che cattivi software rischiano di intralciare la digitalizzazione invece di favorirla. Ad esempio “registri elettronici” che non siano “interoperabili”, ad esempio, rendono inaccessibili i dati nel caso la scuola decida di cambiare fornitore rappresentano una perdita secca per la scuola che li abbia acquistati e non si può pensare come pensava in parte il Ministro Profumo, che i software possano essere open source o gratuiti perché molte esperienze dimostrano che i danni sono notevoli
    http://www.agendadigitale.eu/egov/106...matteo-renzi-e-un-libro-dei-sogni.htm
    Voting 0
  8. Rimozione dopo rimozione e disindicizzazione dopo disindicizzazione di articoli e contenuti che, semplicemente, non avrebbero mai dovuto essere pubblicati nella forma in cui sono stati pubblicati, il risultato sarà che ci si persuaderà che la disindicizzazione e la rimozione di un contenuto – anche quando disposti da un soggetto privato ed al di fuori di un giusto processo – sono l’unica risposta possibile a certe derive mediatiche che minacciano prepotentemente la privacy dei cittadini. A quel punto, però, sarà tardi per difendere la libertà di manifestazione del pensiero e sarà inutile cercare di tracciare una linea di confine tra la buona informazione e la cattiva informazione.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/...prire-la-cattiva-informazione/1128806
    Voting 0
  9. “Some of the nation’s largest poultry producers routinely feed chickens an array of antibiotics — not just when sickness strikes, but as a standard practice over most of the birds’ lives,” a Reuters investigation of confidential industry documents reveals.

    This should be a scandal. When at least 2 million Americans are contracting antibiotic-resistant infections every year, and 23,00 are dying as a result, and the director of the Centers for Disease Control and Prevention is warning that we’re teetering on the edge of the “next pandemic,” the routine use of antibiotics on farms, which are clearly contributing to antibiotic resistance, is unacceptable.

    And yet we kind of knew this already. As in: We know that 80 percent of all antibiotics sold in the U.S. go to the livestock industry. In a recent report, Consumer Reports tested samples of supermarket chicken, and found that half harbored drug-resistant bacteria. A 17-month-long outbreak of antibiotic-resistant Salmonella linked to Foster Farms chicken sickened hundreds. We also know that the FDA has completely dropped the ball on this.
    http://www.salon.com/2014/09/16/super...ard_practice_for_the_chicken_industry
    Tags: , , , by M. Fioretti (2014-09-22)
    Voting 0
  10. mai fino ad ora si è vista alcuna applicazione sanzionatoria per l’uso inefficiente di risorse pubbliche, anche nei casi ciò fosse stato largamente comprovabile. Sembra cioè sufficiente che il decisore politico dichiari, senza comprovarlo, una qualche utilità pubblica di un’opera, e non sarà chiamato a risponderne in alcun modo, neppure di fronte all’evidenza.

    Come contrappasso abbiamo una diffusa evasione fiscale (180 miliardi all’anno), con un importate “scambio tacito” tra evasori e politici poco attenti all’uso corretto delle risorse.

    Vediamo ora sommariamente perché lo spreco sia così diffuso e popolare, e prendiamo ad esempio un’opera, grande o piccola, inutile, e finanziata dalle casse pubbliche (ma il discorso vale in modo identico per servizi sovradimensionati o inefficienti e per le forniture).

    Innanzitutto sono contenti i costruttori dell’opera ed i loro dipendenti e i famigliari dei dipendenti ed i subfornitori, una lunga catena. Ma anche gli utenti sono contenti: anche se l’opera serve poco rispetto ai quanto costa, se gli utenti non la devono pagare ne hanno rilevanti benefici netti, e spesso si organizzano per ottenerla. Poi ci sono i politici locali: se non tocca a loro aumentare le tasse per realizzarla, saranno contentissimi, e la chiederanno a gran voce dichiarandola “indispensabile, socialmente essenziale, utile all’ambiente e all’occupazione”, e quanto altro. Il decisore politico centrale che ottiene l’allocazione avrà l’imperitura gratitudine da tutti costoro, gratitudine che si esprimerà con voti, sostegno elettorale esplicito, e a volte “utilità” molto più tangibili.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/...inutili-sprechi-istituzionali/1128581
    Voting 0

Top of the page

First / Previous / Next / Last / Page 1 of 1277 Online Bookmarks of M. Fioretti: Recent bookmarks

About - Propulsed by SemanticScuttle