mfioretti: india* + finmeccanica*

Bookmarks on this page are managed by an admin user.

12 bookmark(s) - Sort by: Date ↓ / Title / Voting / - Bookmarks from other users for this tag

  1. La procura di Busto Arsizio ha disposto due ordinanze di custodia cautelare, in carcere nei confronti del presidente e amministratore delegato di Finmeccanica Giuseppe Orsi e ai domiciliari per l'amministratore delegato di AgustaWestland Bruno Spagnolini. Entrambi i provvedimenti sono stati disposti nell'ambito di un'inchiesta su un presunto caso di corruzione internazionale. Nel frattempo i Carabinieri stanno effettuando una serie di perquisizioni nella sede romana di Finmeccanica e nella sede di AgustaWestland a Samarate (Varese) oltre che in diverse altre filiali del gruppo.
    http://www.ilsole24ore.com/art/notizi...-arrestato-073210.shtml?uuid=AbiWtYTH
    Voting 0
  2. Al processo Finmeccanica in corso a Busto Arsizio, il pm Eugenio Fusco mostra la lista delle personalità di New Delhi su cui il gruppo industriale made in Italy voleva fare pressioni: si va dal braccio destro di Sonia Gandhi al premier Singh
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/...llo-sfondo-il-destino-dei-maro/865054
    Voting 0
  3. ’altronde tutta la storia, dai prodromi alla sua temporanea conclusione, è un inno all’incompetenza e all’improvvisazione. È cominciata con La Russa quando ordinò l’imbarco dei soldati sulle navi mercantili in mancanza di un quadro giuridico che definisse i loro compiti. È proseguita con l’ordine di far rientrare la nave nelle acque territoriali indiane. È stata affrontata sul piano diplomatico in modo balbettante e nel più totale isolamento internazionale. Un disastro da manuale.

    Con l’aggiunta, altrettanto tragicomica, di una procura militare che indaga i due italici marine per “dispersione di oggetti di armamento”. I morti? Che c’entrano? Il problema vero è che questi due hanno buttato via un bel po’ di proiettili. Addosso a chi siano finiti, non sembra poi così importante. Di questo passo, la Corte dei Conti prima o poi gli chiederà i danni.

    Ancora non si sa chi abbia preso la sciagurata decisione di non far rientrare i soldati, l’imbelle “non possumus” che ora ci siamo rimangiati. L’improvvisa scomparsa dalla scena, dieci giorni fa, di Staffan de Mistura, il sottosegretario che aveva seguito il caso sin dall’inizio, lasciava immaginare che ci fossero seri contrasti. Mentre Monti, imbambolato dallo schiaffone elettorale, sembrava dissolto. Adesso De Mistura è riapparso e a lui stato affidato l’incarico di annunciare l’indietro tutta. Gli impavidi Di Paola e Terzi non se la sono sentita di farlo in prima persona. Armiamoci e partite. Anzi, per coprirsi meglio le spalle hanno coinvolto il Comitato interministeriale per la sicurezza della Repubblica. Così se c’è da dare la colpa a qualcuno, la possono frantumare fra dieci ministri anziché due soli.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/...re-perduto-di-terzi-e-di-paola/538745
    Voting 0
  4. Questa mattina è apparsa su Repubblica online un'intervista in cui il ministro Giulio Terzi di Sant'Agata si esibisce in una sequela di arrampicature di vetri pur di addurre una parvenza di giustificazione alla strategia diplomatica della Farnesina della quale, essendone il più alto esponente, deve essere considerato diretto responsabile.
    http://blog.wired.it/madeinchina/2013/03/22/caso-maro-altro-debunking.html
    Voting 0
  5. Adesso che invece tornano perché gli indiani hanno sequestrato il nostro ambasciatore, violando a loro volta le regole internazionali, i due soldati diventano davvero prigionieri, e non più della Giustizia indiana e dei suoi tribunali ma di un'arroganza da ritorsione. L'India che li accoglierà non è infatti la stessa India che diede loro il permesso di partire: è un'India che si è sporcata con un sequestro di persona che non ha precedenti nel mondo diplomatico civile e che l'Italia furbastra di Terzi e di Di Paola non sa più come affrontare se non con la resa, la cosiddetta calata di braghe.

    C'è purtroppo una parte dell'Italia che pensa all'India come a una terra di straccioni in costume esotico dimenticando che è invece la più grande democrazia, una potenza nucleare, un mastino dell'economia internazionale e, assieme alla Cina, agli Stati Uniti e alla Russia, uno dei paesi più importanti dello scacchiere mondiale. È inoltre uno dei principali membri delle nazioni emergenti del Brics che insidiano il primato occidentale (Brasile, Russia, India, Cina, Sudafrica e presto anche la Turchia).
    http://www.repubblica.it/esteri/2013/...ore_perduto_della_democrazia-55094155
    Voting 0
  6. Ministro, valeva la pena di alzare i toni con l'India e arrivare ad uno strappo diplomatico così pesante se poi siamo stati costretti a rimandarli indietro?
    "Credo proprio di sì. Senza lo strappo non avremmo potuto contrattare con il governo indiano le condizioni attuali, che prevedono per loro condizioni di vivibilità quotidiana nel paese e la garanzia che non verrà applicata la pena massima prevista per il reato di cui sono accusati. Su questo adesso non abbiamo più preoccupazioni".
    http://www.repubblica.it/esteri/2013/..._stato_giusto_non_mi_dimetto-55094366
    Tags: , , , , by M. Fioretti (2013-03-22)
    Voting 0
  7. L'azzardo della diplomazia italiana ha ottenuto due risultati. Il primo: far tornare in libertà Girone e Latorre, che si sono detti «felici di tornare a lavorare», visto che la procura di Roma, non avendo ricevuto il fascicolo del caso dalle autorità indiane, non può procedere all'istruzione di un processo.

    Il secondo: calpestare il diritto di una potenza mondiale e dare il via a una serie di rappresaglie istituzionali difficili da prevedere ma che sicuramente renderanno più complicati tutti i rapporti bilaterali, a partire da quelli commerciali.

    E' l'ultimo regalo del governo dei tecnici: una colossale crisi diplomatica della quale quest'Italia ingovernabile, non sentiva alcun bisogno.
    http://espresso.repubblica.it/dettagl...o-lambasciatore-ha-mentito/2202283//1
    Tags: , , , by M. Fioretti (2013-03-13)
    Voting 0
  8. Gli uffici di Finmeccanica e della AgustaWestland a New Delhi sono stati perquisiti dalla polizia criminale indiana (Cbi) nell'ambito di una inchiesta su presunte tangenti pagate nella vendita di 12 elicotteri Agusta Westland, società controllata dalla Finmeccanica. Le autorità indiane hanno formalizzato una denuncia contro il gruppo per complotto e frode. La denuncia riguarda 12 persone e quattro società, mentre perquisizioni sono state ordinate in 14 differenti luoghi di New Delhi, della sua provincia e di Chandigarh.
    http://www.corriere.it/esteri/13_marz...4d0-8bb6-11e2-8351-f1dc254821b1.shtml
    Tags: , , by M. Fioretti (2013-03-13)
    Voting 0
  9. perché non dire subito: io non mi fido tanto di voi, magari decidete che il processo si deve fare in India; quindi abbiate pazienza, vi abbiamo fregato, abbiamo promesso che ritornano e invece ce li teniamo a casa. Non sarebbe stata una bella figura ma almeno saremmo stati chiari fin dall’inizio. Ma no, glieli abbiamo restituiti. Perché? Magari perché speravamo che la decisione della Corte di Delhi ci sarebbe stata favorevole? Si, avrebbe potuto dire, la competenza spetta all’Italia. Fosse andata così ne saremmo usciti con tutti gli onori e senza incidenti internazionali. Era opportuno aspettare. Ma, guarda che jella, l’India, dopo il ritorno dei marò, decide in senso contrario; e questo non ci sta bene. Nuovo permesso e questa volta, tiè, li volete giudicare voi? Non se ne parla.
    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/...aro-tutto-salvo-fuorche-lonore/528670
    Voting 0
  10. India has put payments to Finmeccanica on hold and asked it to say whether any terms of the contract and of an “integrity pact” were violated in securing the deal to supply the 12 helicopters.

    Finmeccanica and its chief executive, Giuseppe Orsi, have denied that any bribes were paid to clinch the $748 million contract for the British-built helicopters.

    Antony told parliament that India was compelled to import hardware for its technology-starved military “because of the operational necessity of the services”.

    India imports more than 70 percent of its armaments, mainly from Britain, France, Russia, Israel and the United States. Local production would be the “ultimate solution to the scourge of corruption,
    http://www.defensenews.com/article/20...es?odyssey=tab|topnews|text|FRONTPAGE
    Voting 0

Top of the page

First / Previous / Next / Last / Page 1 of 2 Online Bookmarks of M. Fioretti: Tags: india + finmeccanica

About - Propulsed by SemanticScuttle